Gli hammam di Istanbul: promossi e bocciati

I tour nell’effervescente città turca vi hanno affaticato e cercate luoghi dove godere del silenzio e rigenerarvi con trattamenti al top? Ecco qualche indirizzo per evitare l’effetto pollaio e varcare le porte delle migliori spa.

CONSIGLIATI

Sanitas Spa (Çirağan Palace Kempinski)

Decori in stile ottomano, pulizia e ordine impeccabili nell’hammam del Kempinski aperto al pubblicoLe piscine e il centro fitness della Sanitas spa sono accessibili 24 ore su 24, per un idromassaggio in piena notte. Due sono i trattamenti da non perdere, l’hammam Pasha e lo Sehrazat. Anche la piscina esterna, prediletta dalla jeunesse dorée della metropoli, merita un tuffo. Se avete tempo, chiedete di visitare l’hammam tradizionale nel palazzo imperiale: non è in funzione ma può essere affittato per eventi e party esclusivi. Apertura: tutti i giorni, no stop. Dove: Çirağan Cad. 32 Beşiktaş, tel. (+90)2123264646 www.kempinski.com/istanbul

Four Seasons Hotel at Bosphorus spa

La spa ha da poco virato verso i prodotti ecologici. Piscina esterna scenografica con vista sul Bosforo, mentre quella interna è circondata da colonne di marmo e anticipa un hammam molto elegante in una sezione appartata. Area relax con bevande detox e snack proteici in un ambiente stile lounge. Apertura: tutti i giorni, dalle 6,30 alle 22. Dove: Four Seasons Hotel, Çırağan Cad. 28 Beşiktaş, tel. (+90)2123814000 www.fourseasons.com/bosphorus/

The Ritz Carlton spa

Hammam sotterraneo, in un’area distinta dall’hotel:  gli unici “rumori” sono quelli delle gocce e dei getti di vapore che creano l’ambiente adatto per affidarsi alle cure di terapisti efficienti e abituati alla clientela internazionale. I rituali, dal savonnage allo scrub, vengono eseguiti con la massima cura. Da non perdere il Sultan hammam treatment. Sezione open air con vista sullo stretto. Apertura: tutti i giorni, dalle 6,30 alle 22. The Ritz-Carlton, Istanbul tel. (+90)2123344444 www.ritzcarlton.com/istanbul

Pera Palace Hotel spa

Nell’hotel preferito da Agatha Christie (qui scrisse “Assassinio sull’Orient Express”) una spa di 380 mq dove si utilizzano le linee di prodotti After the rain della guru del benessere Isabelle Nordmann. Tra i trattamenti più esclusivi, quelli che si rifanno agli altri ospiti prestigiosi del Pera Palace, come il Greta Garbo, the Divine e l’Hemingway’s Choice. L’hammam non delude: pelle levigata e muscoli decontratti garantiti. Apertura: tutti i giorni, dalle 7,30 alle 22. Dove: Meşrutiyet Caddesi No: 52 Tepebaşi, tel. (+90)2123774000 www.perapalace.com

DA EVITARE:

Cağaloğlu

L’ingresso ricorda un disordinato suk. Un cartello in bella vista informa che l’hammam è stato inserito nella guida di Patricia Schultz “1.000 places to see before die”. Forse in senso ironico, verrebbe da pensare, o è appunto solo da vedere come edificio storico, non da testare. La sensazione di disagio durante i trattamenti effettuati in maniera sbrigativa aumenta con il crescere della folla di turisti. La cortesia non è compresa nel prezzo del biglietto di ingresso. Dove: Cagaloglu Hamami Istanbul http://www.cagalogluhamami.com.tr/

Çeberlitaş

Rischio ecchimosi per i massaggi un po’ troppo vigorosi di questo altro hammam che compare immancabile nelle guide. Se escludiamo l’edificio, qualche perplessità circa l’accoglienza e i percorsi benessere è anche in questo caso più che legittima. Dove: Vezirhan Cad. no. 8 http://www.cemberlitashamami.com.tr/

 (D.M.)

 

 

 

 

 

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*