Lega contro i tumori, si reclutano volontari

È partita la campagna di reclutamento per diventare volontari della Lega italiana contro i Tumori e della sua sezione di Milano. Ecco i requisiti:

  • avere fra i 18 e i 65 anni;
  • avere a disposizione due mezze giornate la settimana, oppure una giornata intera, oppure due serate, oppure una notte;
  • non essere operatore o studente in discipline sanitarie o psicologiche per svolgere attività di assistenza;
  • non essere e non essere stato ammalato di tumore per svolgere attività di assistenza;
  • non essere in lutto da meno di un anno;
  • non avere un famigliare in fase avanzata di malattia.

Qui di seguito le aree nelle quali operano i volontari.

ASSISTENZA

Sono a diretto contatto con i malati e li assistono al loro domicilio, oppure in ospedale, o ancora presso le strutture hospice, che ospitano i malati giunti alla fine del loro percorso. Sono persone profondamente motivate, in grado di offrire un supporto concreto e solidale sia al malato che ai suoi famigliari.
I volontari domiciliari sono parte integrante delle équipe formate da medici, infermieri, psicologi, assistenti sociali delle Unità di Cure Palliative Domiciliari (UCPD). I volontari ospedalieri prestano la loro opera all’interno di alcuni ospedali, non solo nei reparti di degenza ma anche negli ambulatori, dove forniscono informazioni e sostegno agli utenti e rappresentano un punto di riferimento per il pubblico.

ACCOMPAGNAMENTO ALLE TERAPIE
 
I volontari che accompagnano i pazienti alle terapie sono persone disponibili a portare, con la propria auto o eventualmente alla guida dei nostri pullmini, il paziente autosufficiente che deve recarsi in ospedale per cicli di terapie, stargli accanto, attenderlo per il tempo necessario e riaccompagnarlo al suo domicilio.
 

PREVENZIONE E DIAGNOSI PRECOCE

Integrano l’équipe degli Spazi Prevenzione, i nostri ambulatori in Milano e provincia, dove sono effettuate visite di diagnosi precoce, nella quotidiana gestione dell’attività. Si occupano dell’accoglienza del pubblico, svolgono un’importante azione di sensibilizzazione nei confronti degli utenti sulla necessità della diagnosi precoce e forniscono un supporto indispensabile all’organizzazione e alla gestione dell’ambulatorio.

MARKETING & FUND RAISING

Prestano la propria opera presso gli uffici della Lega contro i Tumori e delle sue Delegazioni, collaborando al miglior funzionamento della struttura organizzativa, all’organizzazione degli eventi, alla raccolta fondi, al trasporto di merci e attrezzature, alla gestione del magazzino, all’inserimento di dati informatici, ai lavori d’ufficio, alla riuscita delle nostre manifestazioni. I volontari presenti negli stand e all’interno di aziende devono avere buone attitudini alla comunicazione, perché grazie alla loro motivazione, alla consapevolezza della validità dell’impegno che hanno scelto, sono i migliori testimoni.

Il percorso per diventare volontario prevede:
  • un incontro informativo durante il quale vengono illustrate le varie modalità di collaborazione;
  • un test psico-attitudinale e, in seguito, un colloquio con uno psicologo, per approfondire le tue motivazioni, esternare i tuoi dubbi, indagare le aspettative e individuare l’area d’impiego nella quale collaborare per esprimere al meglio le proprie capacità;
  • un corso di formazione gratuito, tenuto da medici, psicologi, esperti nelle varie discipline e volontari (si svolge nel mese di febbraio per quattro giornate, dalle 9 alle 17,30). È concepito per fornire alcune conoscenze di base, per indurre a un approfondimento e a una riflessione personale, affrontando temi di ampio respiro. Alla fine del corso si affronta il primo impatto con la nuova attività insieme a un volontario esperto per un periodo di tirocinio pratico.
Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*