Salute — 25 dicembre 2011 10:00

L’altruismo dà piacere

Dedicarsi agli altri è un’attività che può portare altrettanto piacere quanto un buon pezzo di cioccolato, una vincita di denaro, oppure un rapporto sessuale. Ad affermarlo è un team di studiosi californiani coordinati dalla dottoressa Naomi Eisenberger, che spiega come “occuparsi in maniera altruistica di amici e familiari, può avere effetti benefici, sia per chi riceve le attenzioni, ma anche per il donatore”. Sostenere il prossimo, quindi, può rappresentare un’esperienza gratificante che può favorire la felicità e di conseguenza ridurre lo stress, agendo sulle stesse aree del cervello che si attivano per esempio, mangiando dolciumi. 

Per dimostrarlo i ricercatori hanno esaminato il comportamento di 20 coppie eterosessuali, sottoposte a risonanza magnetica funzionale (fMRI), mentre uno dei partner si trovava in una situazione dolorosa e l’altro entrava in suo soccorso. Le scansioni del cervello durante l’esperimento hanno mostrato che aiutare la persona amata in difficoltà, aumentava il flusso sanguigno neuronale soprattutto nell’area del corpo striato ventrale e del setto, zone che si attivano in risposta a ricompense semplici come mangiare cioccolata, avere un rapporto sessuale oppure ottenere una somma in denaro. 

Fonte: Yourself

Lascia un commento

— required *

— required *