Come difendersi dai germi?

È stata stilata la mappa degli oggetti più pieni di germi e dei luoghi a rischio virus e batteri. In modo inconsapevole, noi stessi li trasportiamo toccando gli oggetti o le mani degli altri e contribuiamo a diffondere malattie e sporcizia. Ecco la classifica:

  • i corrimano;
  • la pulsantiera dell’ascensore;
  • la maniglia del carrello della spesa;
  • i menu nei ristoranti;
  • monete e banconote;
  • gli interruttori della luce;
  • i contenitori di sale e pepe al ristorante;
  • i banconi dei buffet e degli aperitivi;
  • i bancomat;
  • gli attrezzi in palestra;
  • le fontanelle.

Tra le strategie anti-germi, le migliori sono lavarsi le mani con cura e molto spesso, soprattutto prima di mangiare, cucinare, mettere le lenti a contatto e andare a dormire. Ma anche dopo aver giocato con un animale domestico, essere stati in bagno, aver mangiato, aver maneggiato il sacco della spazzatura, essersi soffiati il naso, aver tossito o starnutito coprendosi con una mano.

Molto utili i disinfettanti per le mani. È poi importante tenere le mani lontane dal viso, toccandoci naso, labbra e orecchie. Stare alla larga – anche per salvaguardare la linea – dalle ciotole di ciotole di caramelle.

Fonte: Staibene.it

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*