I film in 3D sono pericolosi?

I film in 3D sono sempre più diffusi e incontrano il favore del pubblico. Il genere fantasy e l’avventura sono quelli con più pellicole in 3D, ma questa tecnologia sta prendendo piede anche per la commedia. Ma, in generale, la visione di un film in 3D può essere pericolosa? Alcune persone accusano un senso di vertigine, nausea, lieve cefalea, ma sono condizioni che si possono riscontrare in quei soggetti che soffrono di disfunzioni vestibolari o emicrania.

Uno studio ha dimostrato che chi soffre di epilessia fotosensibile ha maggiori rischi di avere un attacco durante la visione di un film in 3D, ma questo si verifica anche con l’uso del pc o se ci si trova in discoteca. Per il past president della Società italiana di neurologia Antonio Federico il cinema in 3D sta suscitando interesse nel campo della neuroriabilitazione: ricerche cliniche hanno rivelato che potrebbe addirittura riattivare la funzionalità persa di alcune aree del cervello in seguito a traumi.

Fonte: Staibene.libero.it


 

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*