Il quartiere dove si vive condiziona la salute

Un gruppo di scienziati della Northwestern University di Evanston, Illinois, ha realizzato uno studio che traccia l’identikit del quartiere ideale per mantenersi in salute, soprattutto per evitare malattie cardiovascolari. Le caratteristiche del quartiere “allunga-vita” La presenza vicino a casa di negozi che vendono cibo sano o di mercati di frutta e verdura, la disponibilità di spazi ricreativi come parchi e sentieri in cui passeggiare comodamente e in sicurezza. Nel scegliere casa, insomma, conviene non limitarsi a valutare fattori come metratura, balconi, rumore e vicinanza alla fermata del tram o alla stazione. Meglio esplorare anche i dintorni, per accertarsi che l’ambiente sia propizio e invogli a stili di vita più sani: dieta ‘verde’ e sport.

La ricerca ha analizzato dati relativi a oltre 6mila persone reclutate in un maxi-trial multietnico sull’aterosclerosi (studio ‘Mesa’). Sono stati esaminati i livelli di colesterolo, glicemia e pressione, l’indice di massa corporea, le abitudini alimentari, il rapporto col fumo. Relativamente a 7 fattori di rischio cardiovascolare, è stato calcolato se gli arruolati avevano livelli scarsi, intermedi o ideali, ed è stato dato un punteggio complessivo al rischio cardiovascolare in base ai criteri dell’Aha. Sono stati inoltre considerati fattori ambientali, tra cui appunto le caratteristiche della zona in cui i partecipanti allo studio vivevano, e socio-economici.

A godere di miglior salute cardiovascolare erano più facilmente persone under 55, maschi, di etnia caucasica e con alti livelli di istruzione. Ma molto contavano anche le opportunità offerte dal quartiere di residenza: avere il negozio “giusto” dietro l’angolo, poter fare una corsetta o una camminata al parco sotto casa prima o dopo il lavoro, o semplicemente rilassarsi in mezzo al verde, aiuta a stare meglio. Finale prevedibile? Non secondo l’autrice Erin Unger, che precisa: si tratta di una delle prime ricerche a produrre la prova scientifica di come il luogo in cui una persona vive influenza, in concreto, la salute cardiovascolare nel suo complesso.

Fonte: Adnkronos Salute

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*