Salute — 25 marzo 2012 16:09

Un problema di misure?

Al cinema il “problema” è al centro di una simpatica commedia con Luciana Littizzetto, Rocco Papaleo e Pietro Castellitto: “E’ nata una star”. Ma le dimensioni del pene quanto contano? Secondo Mario De Siati, urologo e andrologo, molti uomini normodotati prendono appuntamento con lui perché preoccupati “di averlo piccolo”, ma «la virtù sta nel mezzo e chi ha un pene di media lunghezza, ovvero di 14/15 cm, deve ritenersi fortunato, forse anche più di chi supera i 18 cm».

Sotto i 10 cm si potrebbe valutare un’operazione di allungamento del pene, ma a volte è la stessa dieta che dovrebbe essere modificata: «Con del grasso in eccesso l’addome va a coprire parte dell’organo sessuale, che così risulta decisamente più corto».

Fonte: Lettera 43

Lascia un commento

— required *

— required *