GIORDANIA, ITINERARI DI BENESSERE

Storia, avventura, leggende: la Giordania evoca immagini suggestive, complici i luoghi che sembrano usciti da un romanzo fantasy, come il sito archeologico di Petra. Il paese si presta ad escursioni e a tour che rimangono indelebili nella memoria, uno fra i tanti, quello nel deserto del Wadi Rum. Chi non ama affaticarsi e girare con la jeep, può optare anche per una vacanza 100% relax. In questo caso ci si può dirigere verso un’area circoscritta e ideale per una completa remise en forme: il Mar Morto.

LA SPONDA GIORDANA DEL MAR MORTO

A 410 metri al di sotto del livello del mare, è il punto più basso della Terra. La costa giordana di questo grande lago salato vanta un paesaggio affascinante sia dal punto di vista naturale che spirituale. La Giordania ha abbinato alle proprie sorgenti terapeutiche naturali una serie di strutture esclusive in grado di offrire un’ampia gamma di servizi. L’obiettivo è quello di garantire ai visitatori un’esperienza esclusiva e rilassante, provvedendo a tutte le loro necessità per quanto riguarda benessere, salute e bellezza. Investimenti sostanziali nella regione hanno consentito la costruzione in loco di una nuova rete stradale, rendendo facilmente accessibili nuove e lussuose strutture di accoglienza come il Movenpick Hotel and Resort (5 stelle), il Jordan Valley Marriott (5 stelle), il Kempinski Ishtar Hotel (5 stelle) e il Sea Spa Hotel (4 stelle). La principale attrazione del Mar Morto è rappresentata dalle sue acque rilassanti e con un tasso di salinità pari al 31,5%, tanto che è impossibile affondare. L’acqua contiene inoltre 21 minerali, con elevate concentrazioni di magnesio, sodio, potassio e bromo (12 fra i minerali in questione non si trovano in alcun’altra massa d’acqua al mondo). Secondo vari studi la combinazione fra le acque del Mar Morto e i fanghi neri ricchi di minerali della costa presenta notevoli vantaggi terapeutici, facilitando la circolazione, alleviando dolori artritici e allergie e rivitalizzando l’epidermide. Un soggiorno sul Mar Morto non potrebbe dirsi completo senza una visita a uno degli impianti termali degli alberghi di lusso, dove per tutto l’anno è possibile godere di massaggi e bagni di fango del Mar Morto, utilizzare eccellenti centri fitness o semplicemente passare la giornata sulle spiagge private.

HAMMAMAT MA’IN

Chiunque visiti il Mar Morto non dovrà farsi sfuggire un’altra meraviglia locale, Hammamat Ma’in (le sorgenti termali di Ma’in). Apprezzate sia dalla gente del posto che dai turisti, le sorgenti si trovano 264 metri al di sotto del livello del mare, in una delle più belle oasi desertiche del mondo. Migliaia di visitatori vengono ogni anno a bagnarsi nelle acque ricche di minerali di queste cascate ipertermali. Le cascate, che traggono origine dalle piogge invernali sugli altipiani della Giordania, alimentano le 109 sorgenti calde e fredde della valle: l’acqua viene riscaldata fino a temperature di 63 gradi Celsius da una serie di fenditure laviche mentre scorre per la valle, prima di gettarsi nel fiume Zarqa.

In questa esclusiva località si trova l’Evason Ma’In Hot Springs & Six Senses Spa, una struttura da 97 stanze in grado di offrire un’ampia gamma di servizi professionali, fra cui applicazioni di fanghi, bagni e docce con idromassaggio, massaggi in acqua, maschere di fango e trattamenti elettroterapici e cosmetici.

Tra le new entry, l’OBeach, nuovo ed elegante stabilimento balneare sulle sponde giordane del Mar Morto. La struttura è connotata da un design raffinato e funzionale e si sviluppa su 33,000 mq con un fronte mare di 250m. Suggerito a quanti intendono approfittare di uno stop over ad Amman, magari nel corso di un lungo volo verso Oriente, è la location ideale per i viaggiatori indipendenti che attraversano la Giordania e che, per motivi di tempo, non possono fermarsi negli hotel della zona pur volendo godere di tutti gli effetti benefici di un soggiorno sul Mar Morto. Elegante e raffinato, l’OBeach conta ben 4 ristoranti tematici (un libanese, un italiano, un tex-mex e un salad bar), 3 bar diurni e 1 lounge bar aperto da mezzogiorno a tarda notte. Oltre all’accesso al mare, tramite un’attrezzata spiaggia di sabbia, l’OBeach ha anche una piscina di 2.500 mq e una rilassante area verde dove potrete riposare distesi su materassini in stile Thai. Per quanti intendono invece riservarsi uno spazio più esclusivo, sono disponibili 12 bungalow con giardino privato, dotati di ogni confort e speciali servizi optional come il maggiordomo privato. Oltre a una area gioco per i più piccoli e una piscina riservata ai soli adulti, non poteva mancare una day spa della catena Olea, che offre i suoi trattamenti in cabine, sia singole che doppie, all’aperto con vista sul mare, tutte equipaggiate di docce e spogliatoi privati (ingresso giornaliero di soli 20 JOD, circa € 20).

Informazioni sulla Giordania: www.visitjordan.com

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*