Essere Benessere, i city store

Quello del wellness è un mercato in crescita, a scapito di altri (è di questi giorni la notizia della chiusura dei punti vendita italiani di Blockbuster e della loro acquisizione da parte delle parafarmacie Essere Benessere): il pubblico è sempre più informato sulla salute e sul benessere e molto più attento alla cura della persona. Nello stesso tempo, aumenta la popolazione over 65, i single e in generale coloro che preferiscono andare a piedi al negozio vicino a casa, e fare piccoli acquisti per il day by day piuttosto che concentrare le compere in una spesa settimanale in un ipermercato. Intuite queste nuove tendenze, Essere Benessere arriva ancora una volta, pioniere, a proporre un nuovo modello di negozio, importato dalla realtà anglosassone: il city store. Di cosa si tratta esattamente? “Un City Store – spiega Danilo Salsi, presidente di Essere Benessere – è un punto di vendita medio-grande, di circa 250-350 mq, collocato in piena città e in zone di grande passaggio, con forte visibilità sulla strada, facilità di parcheggio e grande densità abitativa, che tratta farmaci e parafarmaci, più una serie di beni di uso frequente: giornali, detersivi, shampoo, ma anche pane e alimentari. Per chi conosce la realtà anglosassone e quella made in USA, si tratta di una via di mezzo fra Boots e 7-Eleven.”

Cosa trovare
Il City Store risponde alle esigenze quotidiane di cura della persona, (igiene personale, cosmetica, integratori, farmaci da banco) ma anche ciò che occorre per una vera e propria spesa dedicata al benessere di tutta la famiglia: dal latte alla pasta, dal sushi alle lampadine. Il tutto con una proposta commerciale molto competitiva: sono previste promozioni continue, sconti e offerte speciali, in particolare per i possessori di EB+, la Carta Fedeltà valida in tutti i punti vendita Essere Benessere.

Dove, come e quando
Il ghiaccio è stato rotto a Roma, in occasione del Cosmofarma, la fiera italiana della farmacia, lo scorso 4 maggio. Il primo City Store ha aperto i battenti sulla Circonvallazione Trionfale e da allora non li ha mai chiusi. Il negozio, infatti, è aperto 24 ore su 24. Quali i primi riscontri di questa formula? “Abbiamo notato che c’è un grande afflusso già dalle prime ore del mattino” ci spiega Barbara Zancan, direttore commerciale di Essere Benessere. “La gente evidentemente approfitta dell’orario per fare acquisti ancora prima di andare al lavoro.” No solo. “Dai primi dati di vendita inoltre – prosegue – risulta essere molto positiva l’accoglienza da parte del cliente delle nuove categorie introdotte, che permettono un’autentica “shopping experience” del benessere: articoli da viaggio, tè e tisane, libri e tutto l’alimentare, che spazia dai prodotti freschi alla pasta, fino all’acquisto d’impulso”.
Le prossime aperture saranno in tutto il centro nord: Asti, Torino, Castelletto Ticino (NO), Verona, Genova, Cesena, Riccione, Prato, Carrara, Lucca. Il progetto, però, non si ferma qui. “Entro la fine dell’estate apriremo circa 80 City Store” conclude Barbara Zancan. “ E presto saremo anche nella vostra città. Preparatevi a un nuovo modo di fare shopping: tutti i giorni, per tutto il giorno”.

Il 28 giugno alle 18,30 si apriranno le porte del City Store di Milano (viale Papiniano 16).

Fonte: www.esserebenessere.it

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*