Come funziona la riflessologia plantare

Una tecnica di massaggio che si fonda sull’antica tradizione della medicina cinese.

La riflessologia plantare agisce efficacemente sui principali organi interni, sul sistema circolatorio, linfatico, ma anche sul sistema nervoso e sugli aspetti energetici ed emozionali della persona. Essa si fonda sui concetti di una disciplina antichissima come la medicina tradizionale cinese. Secondo questa filosofia, l’uomo è il punto di congiunzione tra il cielo e la terra: assorbe l’energia del cielo attraverso il punto di agopuntura 20 VG posto sulla sommità del capo e quella della terra attraverso il punto R 1 sotto la pianta dei piedi, al fine di mantenere un giusto equilibrio energetico.

Nella società moderna siamo purtroppo spesso isolati da terra per via delle suole in gomma nelle scarpe e questo crea un disequilibrio energetico che contribuisce a causare “patologie da pieno” nella parte alta del corpo (quali ad esempio mal di testa, palpitazioni, gastriti..) e “patologie da vuoto” nella parte inferiore (debolezza degli arti inferiori, emorroidi, impotenza..).

Il lavoro reflessologico del piede richiama l’energia verso il basso decongestionando gli accumuli e fluidificandone la circolazione, aiutando a prevenire quei blocchi energetici che col tempo potrebbero concorrere all’insorgere di disturbi.

 

Aurora Costadoni

Psicologa e Wellness and Health Care Counselor
presso Istituto di Psicosomatica Integrata a Milano e a Gallarate
riflessologia plantare
Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*