Alimentazione — 11 novembre 2013 10:12

Il Matcha, super tè detox

È il tè verde con le maggiori proprietà antiossidanti ed energizzanti.

Il Matcha è il tradizionale tè giapponese utilizzato nella cerimonia del tè Cha No Yu.

Dalla zona praticamente incontaminata di Nishio, nella prefettura di Aichi, dove si produce tè sin dal 1200, provengono alcuni dei migliori tè verdi Matcha, ottenuti da foglie molto più verdi e ricche di nutrienti, rispetto ai tè provenienti da altre zone del Paese.

Il Matcha è l’unico tè che si prepara dalle foglie polverizzate che, anziché venire infuse, vengono propriamente disciolte nell’acqua calda. Vanta proprietà antiossidanti ed energizzanti molto superiori agli altri tè verdi. I tè Matcha meno pregiati hanno un ampio utilizzo gastronomico, soprattutto in pasticceria.

Note di degustazione

Secco: polvere finissima lucida, impalpabile come la farina, di un verde smeraldo chiaro molto lucente, dal profumo di foresta incontaminata.

Liquore: dal colore verde intenso, torbido, in superficie presenta la famosa “spuma di giada” e offre una particolare sensazione tattile mentre la si sorbisce. Dal sapore acerbo, ricorda le note dolci dei farinacei e lascia in bocca un retrogusto amarognolo persistente. Profumo sottile erbaceo e di fieno appena tagliato.

Preparazione

Mettere circa 1 grammo di tè (ossia la punta di un cucchiaino o la quantità contenuta sulla spatola di bambù, il chashaku) nella ciotola. Versare l’acqua calda a circa 70°-80° C, quindi mescolare energicamente con il chasen fino a ottenere una schiuma densa.

Abbinamenti consigliati: caviale, ostriche, cioccolato bianco, pasticceria fine, creme a base di uova e mascarpone, per preparare smoothies e frappè con latte di soia, da polverizzare sui formaggi a pasta morbida (crescenza e certosa).

 

Dal libro Tea Sommelier, Fabio Petroni e Gabriella Lombardi, Edizioni White Star, pagg. 239, € 38.

tè matcha fa bene alla salute

 

Lascia un commento

— required *

— required *