A tutto trekking in Val Malenco

La Mini Alta Via: un percorso di due giorni ai piedi del Bernina.

Il lago PalóTra pascoli, alpeggi, laghi, boschi e rifugi c’è una nuova emozionante escursione tutta da scoprire da metà giugno a fine settembre nella straordinaria cornice della Valmalenco e dei gruppi montuosi del Disgrazia, dello Scalino e soprattutto del Bernina. La “Mini Alta Via” è infatti un percorso di due giorni che crea un anello ai piedi del Bernina toccando alcuni dei punti più belli e panoramici della zona, da vivere a piedi e in totale relax con interessanti pause enogastronomiche per godersi anche a tavola i sapori e i profumi della Valtellina.

Il percorso della Mini Alta Via, adatto e accessibile a tutti gli amanti del trekking, ripropone in modo meno impegnativo uno scorcio della famosa Alta Via della Valmalenco, il tragitto escursionistico di 8 tappe e circa 110 chilometri.

Articolata in sole due giornate, la Mini Alta Via parte dall’Hotel Tremoggia di Chiesa in Valmalenco.

Prima giornata – Dopo aver assunto le energie necessarie con la speciale prima colazione a buffet dolce salato, gli escursionisti riceveranno la mappa e le informazioni sul percorso insieme alla “schisceta del montanaro”, cibi della tradizione e prodotti locali per il pranzo al sacco.

A pochi minuti dall’hotel si parte con la Snow Eagle, la più grande funivia del mondo, per raggiungere a 2.080 metri di altezza la località Palù. Tre quarti d’ora di cammino e in un contesto ambientale davvero unico e suggestivo si raggiunge il rifugio Palù, sulla riva dell’omonimo lago. Il tempo di mangiare una fetta delle famose torte del rifugio preparate da Maria Luisa e si riparte verso il rifugio Zoia: poco meno di quattro ore di cammino intervallate dal pranzo al sacco in uno dei tanti stupendi punti panoramici che si incontrano sul percorso. Giunti in località Campo Moro il rifugio Zoia si presenta in posizione strategica su uno sperone roccioso: la cena panoramica a 2.021 metri di altezza e il pernottamento in quota permettono di apprezzare la cucina casalinga ricca di specialità locali, concludendo magnificamente una giornata immersi nella natura.

Seconda giornata – Ai piedi del Bernina la mattinata inizia con una ricca colazione sulla terrazza del rifugio, contemplando la natura e osservando l’imponenza delle cime: i 3.323 metri del Pizzo Scalino, i 3.678 del Monte Disgrazia e i 4.049 del Pizzo Bernina. Zaino in spalla si riparte per un paio di ore di cammino, destinazione l’Alpe Prabello e il rifugio Cristina. Tra gli ampi pascoli che lo circondano, le sorelle Negrini – gestrici del rifugio – raccolgono alcuni dei prodotti che imbandiscono una tavola speciale ai piedi del Pizzo Scalino. Dopo pranzo si riparte per il rientro sul sentiero che in circa tre ore di cammino riporta a Chiesa in Valmalenco.

L’offerta “Mini Alta Via” è proposta da metà giugno a fine settembre 2014 al prezzo di 206 euro a persona e comprende:L'hotel Tremoggia

  • un pernottamento in bed & breakfast all’hotel Tremoggia**** con cena al THE Restaurant (bevande escluse);
  • la schisceta del montanaro per il pranzo al sacco;
  • un pernottamento in bed & breakfast al rifugio Zoia con cena (bevande escluse);
  • un pranzo (bevande escluse) al rifugio Cristina.

Possibilità di upgrade alla fine dell’anello con sauna nel centro benessere dell’hotel Tremoggia****, 15 euro per persona.

È raccomandato l’abbigliamento consono per il trekking in montagna: scarponcini, giacca antivento e antipioggia, giacca in pile e zaino.

Per prenotazioni e informazioni:

Tel. +39 0342 451106

info@tremoggia.it

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*