Come combattere i disturbi della menopausa

Alcuni consigli per il benessere femminile.

Quando il corpo di una donna termina il periodo dell’età fertile entra in menopausa, un termine che deriva dal greco e che significa proprio “mese” emenopausa “cessazione”.

A livello medico significa che le ovaie interrompono la produzione di estrogeni, i principali e più importanti ormoni femminili, con conseguenze che si riflettono sulla salute psico-fisica in maniera più o meno marcata in ogni donna che attraversa questo periodo della sua vita.

Quali sono i principali sintomi della menopausa?

  • A livello psicologico si registra solitamente un aumento di ansia, irritabilità e nervosismo e in casi più estremi, depressione. Diminuiscono inoltre la memoria e la capacità di concentrazione, così come peggiora la qualità del sonno.
  • A livello fisico si evidenzia un aumento del peso corporeo, vampate di calore, assottigliamento della pelle e aumento delle rughe a causa della diminuzione del collagene presente nell’epidermide.

Per quanto la sintomatologia possa variare da soggetto a soggetto i disturbi della menopausa sono altamente diffusi e devono essere trattati con i medicinali adeguati nei casi più gravi.

Se invece si presentano in maniera lieve e discontinua è possibile ricorrere ai rimedi naturali, che possono diventare un prezioso alleato della donna per alleviare i sintomi meno gravi della menopausa.

L’Iperico, conosciuto anche come Erba di San Giovanni, è comunemente utilizzato come antidepressivo, mentre la salvia e il trifoglio rosso sono ricchi di isoflavonoidi, chiamati anche fitoestrogeni proprio perché svolgono nell’organismo la stessa funzione regolatrice che un tempo era svolta dagli estrogeni, naturalmente presenti nel corpo di ogni donna.

È possibile inoltre combattere i disturbi della menopausa attraverso alcune semplici regole quotidiane che aiutano a vivere meglio e più a lungo, come praticare attività fisica regolarmente per mantenere la tonicità di muscoli ed articolazioni ed aiutare il metabolismo a lavorare in maniera più corretta, e mangiare bene, privilegiando alimenti ricchi di potassio, antiossidanti e calcio (contro l’osteoporosi), riducendo il consumo di grassi e di alimenti di origine animale e privilegiando frutta e verdura.

 

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*