Bolzano tra benessere, cultura e romanticismo

Itinerari alla scoperta del capoluogo altoatesino.

Scopriamo Bolzano e i suoi dintorni: fuori dagli itinerari più conosciuti e al di là degli eventi più famosi, questa regione è da consigliare per vacanze (o semplici weekend) in coppia, 365 giorni all’anno. Merito dei suoi castelli, ma anche di sentieri che attraversano boschi silenziosi, di graziose chiesette di montagna e di tradizioni antiche che donano a questi luoghi un tocco fuori dal tempo. Inoltre, per chi vuole regalarsi una giornata speciale proprio a San Valentino, anche quest’anno saranno organizzate le visite guidate a “I Luoghi dell’Amore”: tre giorni per scoprire i monumenti, i palazzi, le originarie mura e i pittoreschi vicoli del capoluogo altoatesino, da un punto di vista completamente diverso. Sempre il 14 febbraio, nella vicina Termeno – Strada del Vino dell’Alto Adige – c’è il mercato di San Valentino. Per chi viaggia con i bambini, infine, da non dimenticare che quest’anno la festa degli innamorati coincide con il Carnevale: a Bolzano, per l’occasione, va in scena il “Family Festival”, con burattinai itineranti provenienti da tutto il mondo che daranno vita a spettacoli di strada. E poi giochi, bancarelle e stand dove provare i dolcetti di questo periodo, ovvero Krapfen e crostoli.

I “Luoghi dell’Amore”: suggerimenti per itinerari di charme, non solo a San Valentino

  • Castelli, chiese e monumenti

Leggende di dame e cavalieri medioevali riecheggiano ovunque, a Bolzano come nelle vicine vallate alpine, o lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige: da non perdere ad esempio le suggestive rovine di Castel Rafenstein, sulla strada che porta verso la Val Sarentino. Non distante si trova anche Castel Roncolo: costruito nel 1237, questo maniero nasconde il ciclo di affreschi a soggetto profano più grande e meglio conservato del Medioevo, con scene di vita cortese, battute di caccia, tornei, momenti di vita quotidiana, ma anche episodi d’ispirazione letteraria, come le rappresentazioni delle avventure di Tristano e Isotta e quelle di Re Artù e i cavalieri della Tavola Rotonda: un’opera di proporzioni tali da essere valsa a Castel Roncolo l’appellativo di “maniero illustrato”. Altrettanto affascinante Castelfeder, collina incastonata tra i comuni di Egna, Ora e Montagna, disseminata di rovine di un’antica fortezza altomedioevale: soprannominata dagli artisti del Romanticismo “l’Arcadia del Tirolo” – per via del clima dolce e della vegetazione presente – quest’area è oggi sotto tutela naturale ed è perfetta per passeggiate rilassanti.

Altrettanto rilassante è il “Sentiero della Pace” a Caldaro (progetto promosso da un convento francescano, dalla parrocchia Maria Himmelfahrt e dallo stesso comune di Caldaro): qui artisti locali e stranieri sono stati chiamati per realizzare sette modelli per altrettanti punti di meditazione lungo il sentiero, ognuno ispirato a un concetto diverso; in particolare quello dedicato all’amore si trova vicino alla basilica paleocristiana di S. Pietro, la più vecchia del Tirolo. Da non perdere, infine, l’incantevole chiesetta di San Valentino, in Val Sarentino: al suo interno si possono vedere diversi affreschi, ma è il luogo – panoramico, incantato – a regalare le emozioni più forti. Ancora per gli appassionati di arte, da vedere il Giardino delle sculture a Pochi di Salorno (www.tatzborgogno.it), dove si trovano esposte circa duecento sculture dell’artista (originaria di Appiano) Sieglinde Tatz-Borgogno.

  • Attività

Cosa c’è di più romantico di una gita in carrozza nella neve? Per provare si può salire fino all’Altipiano del Salto, proprio sopra Bolzano: qui si cavalca tra distese di larici, ammirando un panorama unico. Ma i maneggi che propongono questo tipo di gite sono tanti, dalla Val Sarentino fino al Renon. Ne segnaliamo alcuni (per ulteriori info www.bolzanodintorni.info/it/inverno/equitazione-invernale):

San Genesio e Meltina

Maneggi in Val Sarentino

Altipiano del Renon

Un tocco di nostalgia anche con il trenino a scartamento ridotto del Renon, che collega Soprabolzano a Collalbo: si sale a bordo delle carrozze storiche e si attraversa un paesaggio da fiaba, tra prati curatissimi e masi in legno (singolo € 3.50, a/r € 6.00 – www.renon.com).

Per chi invece cerca il relax, c’è il centro Benessere Alpino Eschgfeller, in Val Sarentino: unico in Alto Adige, dove è possibile prenotare una sauna privata, con idromassaggio. L’ideale per sperimentare tutti i benefici del pinus sarentensis, o pino mugo della Val Sarentino: dai suoi aghi si estrae infatti un olio unico, dal profumo resinoso e balsamico, conosciuto in valle come “l’olio benedetto”, rivitalizzante naturale e ottimo per la circolazione.

Tariffa sauna per 2 persone: € 25. Indispensabile la prenotazione. Per ulteriori informazioni: www.benesserealpino.net

  • Hotel di charme

Parkhotel Holzner a Soprabolzano, www.parkhotel-holzner.com

Berghotel Zirmerhof a Redagno, www.zirmerhof.com

Albergo Krone ad Aldino, www.gasthof-krone.com

Albergo Kohlern a Col di Villa, www.kohlern.com

Auener Hof in Val Sarentino, www.auenerhof.it

Tra le varie proposte soggiorno, segnaliamo il pacchetto “Romantic escape” dello chalet Grumer di Soprabolzano, prenotabile tutto l’anno:

  • 3 pernottamenti per due persone nella “Suite Romantica”, colazione inclusa
  • 3 cene di 5 portate
  • utilizzo della Spa “Groomer’s Grooming”
  • 1 regalo di ricordo il giorno di partenza
  • 1 bottiglia di Champagne con frutta fresca il giorno d’arrivo, servito alla Jacuzzi

Prezzo totale di € 998.

Informazioni: www.chaletgrumer.it/it/chalet-alto-adige.htm

Muoversi green. Le proposte per chi vuole lasciare a casa l’auto

  • In treno, con le Ferrovie Austriache e Tedesche

Con i treni DB-ÖBB EuroCity si raggiunge comodamente Bolzano da Verona a partire da soli € 9 (da Bologna e Venezia SL a partire da € 19). I bambini fino a 14 anni viaggiano gratis, se accompagnati da un genitore o da un nonno. Per maggiori informazioni: www.megliointreno.it

  • Mobilcard Alto Adige

Con Mobilcard, si possono utilizzare tutti i mezzi pubblici del Trasporto Integrato per scoprire l’Alto Adige. Biglietto valido per 7 giorni a € 28, oppure 3 giorni a € 23. Mobilcard Junior (sotto i 14 anni) costa la metà, mentre i bambini fino a 6 anni viaggiano gratis.

  • Winepass 

Abbina Mobilcard & l’offerta lungo la Strada del Vino.

Il Wi­ne­pass apre le por­te del­l’af­fa­sci­nan­te mon­do del­la Stra­da del Vi­no del­l’Al­to Adi­ge. Winepass valido per 3 giorni a 35 €, oppure 7 giorni a € 40. www.suedtiroler-weinstrasse.it

Informazioni:

Consorzio Turistico Bolzano Vigneti e Dolomiti

tel. 0471 633 488

info@bolzanodintorni.info

www.bolzanodintorni.info

bolzano itinerari

 

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someonePrint this page

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*