Lifestyle — 23 febbraio 2016 13:15

A tu per tu con Gianluca Mech

Intervista al creatore della Dieta Tisanoreica

Wellness Oggi ha il piacere di confrontarsi con un volto noto nel campo del benessere e della nutrizione:Gianluca Mech Gianluca Mech, ideatore della Dieta Tisanoreica, un regime alimentare basato su prodotti in grado di favorire la perdita o il mantenimento del proprio peso. La Dieta Tisanoreica è tra quelle più in voga e apprezzate degli ultimi anni e un numero crescente di persone, tra cui molti personaggi dello spettacolo, hanno sperimentato in prima persona i suoi benefici.

Divulgatore scientifico, personal wellner, ideatore di un metodo e di linee di prodotti che favoriscono la perdita e il controllo del peso, insieme al benessere psicofisico: dottor Mech, quali sono i suoi prossimi obiettivi e quali novità ci attendono sul fronte della Dieta Tisanoreica?

L’anno scorso abbiamo lanciato la Tisanoreica 2, dove c’è un miglioramento continuo di prodotto rispetto alla prima. C’è un nuovo brevetto, dove sono presenti non solo le piante depurative dell’organismo, come le proteolitiche e le peristaltiche, ma altre che ci aiutano a combattere il cosiddetto “carb-craving”, ovvero la dipendenza dai carboidrati. Spesso si pensa che non riusciamo a rinunciare al cioccolatino perché non abbiamo la forza di volontà. In realtà, lo zucchero riesce a creare una dipendenza fisica vera e propria, come quella dell’alcol: non a caso dallo zucchero si ottiene proprio l’alcol, sono dunque dei parenti abbastanza stretti. La Tisanoreica 2 contiene una pianta chiamata Griffonia, che aiuta appunto a combattere il carb-craving e dunque rappresenta un passo in avanti. La Tisanoreica 2 ha meno carboidrati e un contenuto leggermente più elevato rispetto a prima di proteine che, pur mantenendola nei limiti della dieta normoproteica, aumenta il senso di sazietà di coloro che necessitano di una riduzione di peso. In più, contiene un estratto di melone utile per combattere la cellulite delle signore, migliorando la bellezza della pelle. La nostra ricerca continua, con l’obiettivo di arrivare a prodotti sempre più perfetti. Ci tengo a precisare che il futuro non è soltanto la dieta dimagrante, ma anche prodotti per mantenere il peso e che evitano i picchi glicemici: in questo caso i prodotti della dieta Tisanoreica possono diventare un piacevole e utile comfort.

Lei è molto sensibile ai temi della corretta alimentazione: trova che in Italia ci sia un’urgente necessità di rieducare a nutrirsi in modo più sano?

Secondo me sì. Purtroppo abbiamo perso la nostra tradizione gastronomica, quella delle nostre madri, in grado di difenderle da certi errori. Come se non bastasse, non abbiamo acquisito le nozioni fondamentali per poterci districare nell’alimentazione di tutti i giorni. Mia madre veniva da una famiglia contadina e definiva certe caramelle e alimenti con il termine veneto “sbrodeghi”, pastrocchi: non erano insomma qualcosa da mangiare. La mamma moderna non sa più qual è la differenza che c’è esattamente tra dare al proprio figlio un bicchiere di latte biologico o un bicchiere di aranciata industriale. La tradizione gastronomica di un paese non è casuale, ma rappresenta una serie di esperienze che hanno fatto i nostri antenati per vivere in quel determinato luogo geografico, con ciò che la natura metteva a disposizione. Se in Thailandia si consuma cibo cotto e piccante, mentre in Giappone si possono mangiare alimenti crudi, è perché ci sono climi diversi e mangiare il crudo in Thailandia potrebbe dare dei problemi. Le madri di oggi sono piuttosto impreparate quando fanno la spesa: non sanno distinguere un carboidrato da un aminoacido. Non hanno acquisito quelle conoscenze nuove minime che servono per orientarsi al supermercato. Una volta si studiavano in terza media, in educazione tecnica, poi sono sparite dai programmi scolastici. Sapere cos’è un indice glicemico di un prodotto potrebbe aiutare a capire che cosa si deve mangiare e cosa concedersi solo sporadicamente.

valeria marini gianluca mechMolte celebrity si sono affidate a lei per ottenere una soluzione efficace per ritrovare la forma fisica: quale ricorda con maggiore simpatia?

Senz’altro Ornella Muti, una delle nostre prime testimonial, una persona veramente attenta alla dieta, che segue fino in fondo, è stata molto ligia è ha ottenuto risultati eccellenti. Ultimamente anche Valeria Marini. Oppure ci sono altre persone che consumano i nostri prodotti per mantenersi in forma, per esempio Sabrina Ferilli, che non deve dimagrire ma utilizza i prodotti della Tisanoreica perché sono buoni e leggeri.

Quali suoi prodotti può consigliare ai lettori di Wellness Oggi per affrontare con maggiore energia e vitalità questo periodo dell’anno, in cui si tende ad essere più pigri?

Tutti i prodotti delle Tisanoreica vanno bene perché sono a basso carico glicemico e dunque non hanno la quantità di carboidrati che magari può indurre un po’ di sonnolenza. Consiglierei anche un prodotto della decottopia che in questo periodo ottiene un crescente apprezzamento, l’Energy-Mech, ovvero un concentrato di piante che aiutano l’organismo a tenersi su: è un tonificante sia a livello fisico sia mentale, dunque permette di avere una mente più lucida.

Davide Mura

energy mech tisanoreica

 

Lascia un commento

— required *

— required *